51) Del nibbio si legge che, quando esso vede i suoi figlioli nel nido esser di troppa grassezza, che egli gli becca loro le coste, e tiengli sanza mangiare.
Chi non raffrena la volontà colle bestie s'accompagni.Aforismi e frasi di Leonardo da Vinci su scienza e conoscienza.Quando lamante è giunto all amato, lì si riposa.Leonardo era figlio illegittimo dei due amanti e venne battezzato in assenza dei genitori, che non essendo sposati non potevano assistere alla celebrazione.VV., Neurological Disorders in Famous Artists: Part 3, Karger Publishers, Basel, 2010.È considerato uno offerte tim smartphone samsung s7 dei più grandi geni dell'umanità.Leonardo nel 1462 si trasferì con famiglia a Firenze, dove il padre mostrò i disegni del giovane figlio ad Andrea del Verrocchio che si convinse a prendere Leonardo a lavorare nella sua bottega.Lussuria è causa della generazione.Egli era guidato da un'indefessa capacità di discernimento.Dio salvi e mantenga tal città, e chi la governa!
( Codice Forster III ) La scienza è il capitano, e la pratica sono i soldati.
Si come lanimosità è pericolo di vita, così la paura è la sicurtà di quella.
Sempre la pratica dev'essere edificata sopra la buona teorica.Quel rispose: tu mi porgi la coreggia, 15 perch'io non caggia, né mi perda.( Temperanza ; 1979,.52) La virtù della gratitudine si dice essere più nelli uccelli detti upica, i quali, conoscendo il benifizio della ricevuta vita e nutrimento dal padre e dalla lor madre, quando li vedano vecchi, fanno loro uno nido, e li covano, e li notriscano, e cavan.Letà che vola discorre nascostamente e inganna altrui, e niuna cosa è più veloce che gli anni, e chi semina virtù fama raccoglie.59) Cigno è candido, sanza alcuna macchia e dolcemente canta nel morire; il qual canto termina la vita.Uomo d'ingegno e talento universale del Rinascimento, incarnò in pieno lo spirito della sua epoca, portandolo alle maggiori forme di espressione nei più disparati campi dell'arte e della conoscenza.La passione dell'animo caccia via la lussuria.( Lusinghe over soie ; 1979,.Leonardo da Vinci, Le allegorie, in Frammenti letterari e filosofici, a cura di Edmondo Solmi, Giunti Barbèra, Firenze, 1979.Isbn Leonardo da Vinci, Bestiario, in Scritti letterari, a cura di Augusto Marinoni, BUR, Milano, 2012.56) Alla constanza s'assimiglia la fenice ; la quale, intendendo per natura la sua rennovazione, è costante a sostenere le cocenti fiamme, le quali la consumano, e poi di novo rinasce.Vai a: Navigazione, Ricerca, leonardo da, vinci, indice, leonardo da Vinci ( ingegnere, inventore, pittore e architetto italiano.

287) Trattato della Pittura modifica Incipit modifica Scienza è detto quel discorso mentale il quale ha origine da ' suoi ultimi principî, de' quali in natura null'altra cosa si può trovare che sia parte di essa scienza, come nella quantità continua, cioè la scienza.


[L_RANDNUM-10-999]